Le Scale Modali

Impara l’armonia diatonica e i modi della scala maggiore con questa semplice tabella

Cosa sono le scale modali? In questa lezione di armonia e teoria lo vedremo

Benvenuto su www.chitarra-online.it!!! Questo articolo tratterà la  Le Scale Modali sulla chitarra e sul pianoforte.  In questa lezione cercheremo di affrontare l’argomento dei modi della scala e stabilire i suoi punti cardine in una visione più moderna. Come dicevo nelle lezioni precedenti Lo studio degli accordi e l’armonia – Lezione 1  Lo studio degli accordi e l’armonia – Lezione 2   se non hai mai sentito parlare di accordi, ma soprattutto, di armonia e non sai realizzare sulla carta da musica gli accordi maggiori e minori per chitarra o pianoforte, non preoccuparti.

Torna indietro e leggi la prima lezione di armonia. Non devi temere l’armonia e le regole ad essa correlate. Lo studio dell’armonia è alla base di ogni musicista che si rispetti. L’armonia ti aiuterà anche ad improvvisare sul tuo strumento

Nei prossimi paragrafi, infatti, ti spiegherò come approcciare allo studio dell’armonia e ti mostrerò come imparare la tabella delle scale modali fornendoti tutte le indicazioni necessarie per riuscire nel tuo intento. Se non vedi l’ora di saperne di più, non indugiare oltre e approfondisci sùbito l’argomento. Coraggio: mettiti bello comodo, ritagliati cinque minuti di tempo libero e dedicati alla lettura dei prossimi paragrafi.  Buona lettura, ma soprattutto, Buona Musica!

 

 








 

 

Elenco Lezioni di chitarra e teoria musicale utili

Questo breve elenco di lezioni che ti potrebbe tornare utile nel caso tu sia ancora alle prime armi con la chitarra. Scopri come imparare a suonare la chitarra.

 








 

Tutte le lezioni di armonia

Clicca sul link e vedi le lezioni precedenti di armonia nell’apposita sezione del sito

 








 

 

Impara tutti gli accordi per chitarra

Visita la pagina di tutti gli accordi per chitarra

 

 

 








Scopri centinaia di Spartiti per chitarra e pianoforte in pdf

Vai alla pagina degli spartiti per chitarra classica in pdf  troverai tantissimi spartiti  e canzoni semplificati per chitarra e pianoforte in pdf. Scopri centinaia di canzoni facili per chitarra

Serie How to play chord (Come suonare gli accordi) – Solo per chitarra

 








 

Le scale modali. Un pò di teoria

Una scala viene caratterizzata dal numero di note da cui è formata e dagli intervalli che intercorrono tra i vari gradi. Una delle prime caratteristiche è il modo che può essere maggiore o minore (da questo ne deduciamo che una scala può essere maggiore o minore). Il modo Maggiore di una scala è quello naturale perchè deriva dagli armonici(a cui dedicheremo una lezione). Una scala si definisce quindi maggiore se fra il primo e il terzo grado (vedi lezione dei gradi della scala) intercorre una terza maggiore(qui devi aver studiato gli intervalli). Nelle scale minori invece questo intervallo risulta essere di terza minore(b3).

Esaminando la scala maggiore di C (che apparterrà al modo ionico) si può osservare che essa è costituita da sette note di nome differente che si susseguono vcon intervalli regolari seguendo la formula T-T-ST-T-T-T-ST, dove T sta per tono e ST per semitono. Tutte le scale per essere considerate maggiori devono rispettare questa sequenza.

scala maggiore C
Scala Maggiore di Do costruita con la sequenza di cui sopra

 

Ogni scala maggiore ha una sua relativa minore che ha la tonica sul sesto grado della scala maggiore  ed è detta scala minore naturale. Si chiama relativa perche in chiave (vedi lezione sull’armatura di chiave) ha le stesse alterazioni della scala maggiore.

 

 








 

Le scale modali e la costruzione degli accordi sulle scale

 

Se una melodia si sviluppa utilizzando solitamente le note di una scala può essere armonizzata con gli accordi costruiti sui vari gradi di quella scala e in particolare con l’accordo di tonica, sottodominante e dominante che contengono complessivamente tutte le note possibili di una scala. Conoscere le scale modali può essere utile nel suonare tonale in quanto un giro armonico, è formato da diversi accordi che sottindendono una scala da riferire ad una tonalità e non al singolo accordo. A seconda che si consideri i vari gradi della scala maggiore, si ottengono sette scale modali delle quali la prima (modo ionico) corrisponde alla scala maggiore di riferimento.

Gli altri gradi da cui deriveranno anche gli accordi della scala relativa si chiameranno:

  • I Grado – Ionico
  • II Grado – Dorico
  • III Grado – Frigio
  • IV Grado – Lidio
  • V Grado – Misolidio
  • VI Grado – Eolio
  • VII Grado – Locrio

 

 

 








La scala maggiore detta ionica si è imposta sulle altre perchè sul quinto grado è costruito un accordo che risolve sul primo grado . La scala minore corrisponde al sesto grado al modo eolio. A caratterizzare le nuovce scale sono naturalmente gli intervalli che intercorrono tra la nota fondamentale e i diversi gradi della stessa.

Ecco, di seguito, una tabella che riassume tutti e sette i gradi della scala maggiore con i loro intervalli.

 

 

 

Tabella scale modali
L’immagine rappresenta la costruzione dei sette gradi della scala maggiore. L’esempio è tratto da alcune dispense che presi a Boston all’epoca del Berklee College. L’ho messa perchè sono pigro e non volevo rifare tutta la tabella 😉

 

 
















 

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*